Squadre 1/4 2/4 3/4 4/4 Finale
ForumOlimpia 11 17 3 19 50
Clochard Abbiategrasso 13 7 25 8 53

 

Commento


Seconda sconfitta in campionato per il Forumolimpia Team, al cospetto della capolista Clochard Abbiategrasso. I biancorossi pagano essenzialmente un terzo quarto da incubo, nel quale la difesa a uomo avversaria da un lato ha soffocato qualsiasi tentativo di fare gioco in attacco, e dall'altro ha dato il là alla realizzazione di numerosi canestri facili in transizione. Bravi comunque i ragazzi del FOT a non perdersi d'animo e lottare fino alla fine, riuscendo ad avere in mano addirittura la bomba del possibile pareggio. 

Le due squadre partono entrambe difendendo a zona, e nelle battute iniziali è il FOT a far vedere le cose migliori, soprattutto in difesa: gli avversari non riescono mai a costruirsi un tiro facile, nonostante la buona circolazione di palla, e sui loro errori ai nostri non sfugge nemmeno un rimbalzo difensivo; nella metacampo avversaria, invece, la capacità di creare manovre rapide ed efficaci ci porta sul 7-2. A un certo punto, però, il nostro gioco offensivo subisce un'involuzione e gli avversari riescono a rientrare, e fino al termine del primo tempo assistiamo ad una sfida punto a punto, nella quale le difese riescono ad imbrigliare piuttosto bene gli attacchi. Quando manca pochissimo al termine del tempo, però, il FOT riesce a dare un nuovo strappo, che permette ai biancorossi di arrivare alla pausa con un vantaggio di 8 punti (28-20) e l'inerzia, apparentemente, tutta a proprio favore.

Invece, come detto, nel terzo quarto i Clochard passano alla difesa a uomo, e per il FOT è il naufragio: troppa l'intensità avversaria nella loro metacampo perché si riesca anche solo ad imbastire un'azione d'attacco. Certo, si potrebbe dire che anche i nostri ci hanno messo del loro nell'aver subito oltre il lecito l'effetto sorpresa derivante dal cambio di difesa avversario, ma personalmente ritengo che siano maggiori i meriti dei Clochard rispetto ai demeriti del FOT. FOT che, nelle prime azioni difensive, riesce comunque a contenere gli avversari, ma poi lo tsunami si ingrossa sempre più e diventa inarrestabile, e anche il tentativo di provare anche noi a difendere a uomo non porta ad alcun risultato.
L'unico aspetto positivo dell'atteggiamento aggressivo degli avversari è che ben presto arrivano al bonus di falli commessi, per cui si potrebbe tentare di non perdere troppo terreno dalla lunetta, ma anche qui le percentuali sono deficitarie. Verso la fine del quarto, piove sul bagnato, perché un tecnico a nostro sfavore viene sfruttato nel migliore dei modi, con due liberi ed una tripla. Alla fine di questi orrendi 10 minuti, i freddi numeri valgono più di mille parole: il tabellone dice 31-45, che significa un parziale di 25-3 nel quarto, ed i canestri segnati dal campo da parte dei nostri ammontano a zero.

Le partite, però, durano 40 minuti, e di grandi rimonte apparentemente impossibili la storia del basket è piena. Quella che il FOT ha provato ad operare negli ultimi 5 minuti non è riuscita, ma dopo un terzo quarto del genere, essere riusciti a mettere in discussione la vittoria altrui fino all'ultima azione è senz'altro sintomo di una tenuta mentale di un certo livello. La prima metà del quarto quarto vede il distacco tra le due squadre mantenersi costante rispetto a quello con cui erano iniziati gli ultimi 10 minuti, poi però, chissà se per rilassatezza mentale o per stanchezza fisica, sono i Clochard a non tenere più il passo dei nostri, che, a poco meno di 3 minuti dalla fine riescono a ridurre lo svantaggio a soli 4 punti, anche grazie ad una mira migliore dalla linea del tiro libero. Qui coach Bob è molto intelligente nel far tornare i suoi a difendere a zona, e lo svantaggio arriva addirittura ad una sola lunghezza. L'ultimo minuto e mezzo di gioco vede una serie di azioni molto convulse: i Clochard guadagnano nuovamente qualche punto, ma il fallo sistematico del FOT porta gli effetti sperati, e la squadra si ritrova a poter tenere palla fino allo scadere sotto di tre lunghezze. Capitan Dega palleggia, si guarda intorno ma non trova compagni smarcati, e decide (a mio avviso giustamente) di essere lui stesso a prendersi la responsabilità di provare a pareggiare dall'arco. Il tiro è corto, Diego recupera la palla vagante ma non ha modo di rigiocarla fuori per un ulteriore tentativo e la partita termina qui.

In definitiva, sempre a mio parere, il FOT esce a testa alta da un confronto contro una squadra molto solida, dai buoni mezzi atletici e dalla grande organizzazione di gioco, un avversario senz'altro scorbutico per chiunque a questi livelli. Una sconfitta, quindi, che ci può stare, perché consta sì principalmente di errori da non ripetere, ma anche, secondariamente, di aspetti positivi dei quali fare tesoro per tornare alla vittoria.

Appuntamento a venerdì 19!

by Barto

 

Statistiche


    Partite Punti Falli Tiri da 2 Tiri da 3 Tiri liberi Rimbalzi Palle
# Giocatore Giocate Realizzati Fatti R T % R T % R T % Dif Off Tot Per Rec
                                     
* 6 Sille 1 5 3 1 2 50 1 4 25 0 2 0 3 1 4 1 2
* 10 Pardo 1 4 1 1 3 33 0 2 0 2 4 50 2 2 4 0 0
  14 Dema 1 6 1 1 2 50 0 1 0 4 8 50 2 4 6 2 3
  15 Bob 1 0 0       0 1 0       0 0 0 1 0
* 16 Digas 1 4 3 0 4 0 1 4 25 1 4 25 2 1 3 1 4
  24 Ste 1 0 3       0 3 0       0 0 0 1 1
* 32 Dega 1 22 3 8 13 62 1 3 33 3 4 75 0 2 2 1 3
* 46 Mavci 1 6 0 2 7 29       2 4 50 3 1 4 0 2
  69 Dullo 1 1 0 0 1 0 0 1 0 1 2 50 2 1 3 1 2
  70 Marco 1 1 2             1 2 50 2 0 2 0 1
  77 Merlo 1 1 0 0 3 0 0 1 0 1 2 50 3 0 3 0 0
  00 Luca 1 0 1 0 1 0             2 0 2 1 1
                                     
TOTALE 1 50 17 13 36 36 3 20 15 15 32 47 21 12 33 9 19

 

Foto


 

altre foto su
www.claudiodega.it
(sezione ForumOlimpiaTeam)